Borghi e sapori d’eccellenza

165,00

Come gli dei banchettavano e si intrattenevano in un piacevole simposio, godendo di piaceri e sapori deliziosi, così questo viaggio vi farà scoprire le delizie delle nostre tavole e le sue pietanze più famose, inesorabilmente legate al Pollino, Geoparco UNESCO dal 2016, e ai suoi antichi villaggi, come quello di Morano Calabro, annoverato nel club de “i Borghi più belli d’Italia” e Bandiera Arancione TCI. Fra i rioni e le piazze di questo splendido paese arroccato su una collina e incastonato fra i monti del massiccio come una perla, ritroveremo autentici tesori d’arte, mentre a tavola degusteremo la piccante cucina tipica calabrese, Il giorno successivo, invece, scopriremo la delicatezza di dolci semplici e frugali che esalteranno il gusto intenso e zuccherino del moscato di Saracena, vino liquoroso presidio Slow Food, il cui colore ambrato rimanda ad antiche radici arabe. Il cibo come un delizioso tuffo nella storia e nella tradizione; la degustazione come nuovo punto di vista su un territorio e sulla sua gente. Un’esperienza preziosa e un’occasione di conoscenza, un percorso che vi condurrà alle porte del Parco Nazionale più grande d’Italia, che vi accoglierà calorosamente.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Borghi e sapori d’eccellenza”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Programma

Giorno 1

Passeggiata a Morano Calabro

Dopo il nostro arrivo nel pomeriggio e la sistemazione in un accogliente agriturismo con vista sullo splendido borgo medievale, annoverato fra i borghi più belli d’Italia e Bandiera Arancione TCI, passeggeremo attraverso i suoi rioni per ammirare le tipiche architetture e il suo ricco patrimonio culturale. Il centro storico arroccato su due colli e le sue bellezze storico-artistiche gli hanno fatto guadagnare il nome di “Presepe del Pollino”. Passeggeremo fra le viuzze intricate e scopriremo i suoi mille tesori storico-artistici come il complesso di San Bernardino, il castello Normanno, la chiesa di San Pietro e Paolo con le statue di Pietro Bernini e la Chiesa della Maddalena con la preziosissima pala di Bartolomeo Vivarini. Al termine della nostra passeggiata e al rientro in agriturismo potremo assaporare i gusti e i prodotti tipici di questa terra di confine fra due regioni, Calabria e Basilicata, che a tavola fondono le loro anime per generare pietanze tanto semplici quanto deliziose.

Giorno 2

Escursione nei vigneti del Moscato di Saracena

Dopo una ricca colazione si partirà verso Saracena per raggiungere le cantine “Viola” ed assaggiare il famoso “Moscato”, delizioso vino liquoroso presidio Slow Food, che viene prodotto esclusivamente in questo borgo nel cuore del Parco Nazionale del Pollino. Passeggeremo fra i vigneti che sono l’origine di questo tesoro, guidati dai membri della famiglia Viola, che da anni si dedicano con passione alla riscoperta di questo prodotto unico, ammireremo gli splendidi vitigni che conferiscono al moscato il suo caratteristico gusto dolce e deciso prima di degustare il prodotto finale e fare così, attraverso il gusto, un vero e proprio viaggio nel tempo. Dopo un pomeriggio libero si rientrerà a Morano Calabro per il pernottamento. Ci saluteremo la mattina dopo, dandoci si nuovo appuntamento, se vorrete, in questi verdi e accoglienti luoghi.
Programma
Partenza in mattinata verso Saracena e visita alle vigne e alle cantine Viola con degustazione di un calice di Moscato di Saracena e in abbinamento assaggi di salumi e formaggi e pasticceria tipici del nostro territorio al costo
Rientro a Morano Calabro
Pernottamento

Giorno 3